Posta :

Richiedi l'attivazione di una nuova casella Richiedi il ripristino della password

Pronto AIA Provinciale

335 101 4942

Pronto AIA Regionale

335 779 7449

La nostra storia

Le origini della sezione arbitri di Firenze traggono spunto, come per altre, nell’assenza di una netta distinzione tra la figura dell’arbitro, del giocatore e del dirigente.

Infatti, come nel caso emblematico del fondatore del Genoa, Mr. James Spensley, che fu sia il portiere della squadra che conquistò sei scudetti consecutivamente che uno dei primi arbitri del campionato italiano, anche nella nostra città i primi arbitri furono i dirigenti del Firenze Football Club, Oreste Gelli e Mario Olivo, i quali, già nel 1909, arbitravano incontri di calcio che si svolgevano a livello locale.

A livello nazionale, l’ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI nacque solo il 27 Agosto 1911 mentre, a Firenze, il primo nucleo si riunì solo dieci anni dopo. Primo Presidente cittadino fu Gastone Maranci, con Umberto Volpi come Segretario.

Già nel 1926-1927 gli arbitri fiorentini, tra “ad honorem”, “benemeriti”, “effettivi” ed “aspiranti” sono tredici. Purtroppo, sempre nel 1927 avvenne già la prima intitolazione della sezione (allora definita “Gruppo Arbitri”), a causa della prematura scomparsa di Carlo Poderini, cui la sezione rimase intitolata fino al 1994 quando venne intitolata a Giacinto Zoli, storica figura del mondo arbitrale cittadino.

La sede del Gruppo Arbitri vagò, in quegli anni, tra i caffè del centro e la sede del Partito Nazionale Fascista in via de’ Servi, fino all’approdo nella storica sede di Via Faenza 4, testimone di 57 anni di storia arbitrale cittadina. Fu infatti nel 1992, che la sezione si trasferì negli odierni locali di Via G. D’Annunzio.

Nel corso degli anni ‘30 l’attività del Gruppo Fiorentino fu incessante, tanto che nel 1936 il raduno nazionale degli arbitri (con la partecipazione di 18 Gruppi Arbitrali) si svolse proprio nella nostra città.

E’ da sottolineare come, solo tre anni dopo, l’organico fiorentino fosse composto da un totale di ben 52 arbitri associati, tra i quali Achille Pizziolo, per oltre 60 anni recordman sezionale per quanto riguarda la direzione di gare di Serie A con 124 presenze, superato solo nel 2012 da Gianluca Rocchi (125 gare al 30.06.2012). Al termine del secondo conflitto mondiale riprese anche l’attività arbitrale e venne costituita l’A.I.A., che era stata sciolta nel ‘26 e sostituita dal Comitato Italiano Tecnico Arbitrale e, nell’ottobre dello stesso anno venne costituita anche la Commissione Regionale Arbitri. Proprio in quegli anni, Segretario della Sezione Fiorentina era Artemio Franchi che, in seguito, sarebbe arrivato a coprire incarichi di enorme importanza nel panorama calcistico nazionale ed internazionale, come quelli di Presidente FIGC, Vice Presidente della FIFA e Presidente dell’UEFA.

Certamente anni memorabili per la nostra sezione sono stati quelli tra il 1971-1972(stagione nella quale cinque arbitri fiorentini dirigevano in Serie A: Barboni, Bianchi, Cantelli, Ciacci e Menicucci) ed il 1973-1974 (nei quali a disposizione della CAN c’erano Barboni, Cantelli, Ciacci, Lapi, Menicucci e Vivarelli) mentre designatore CAN era Ferrari Aggradi e Presidente di Sezione il compianto Giacinto Zoli.

Negli ultimi anni, la nostra Sezione ha però rinverdito, con un susseguirsi di risultati tecnici di grande rilievo, i fasti dei tempi che furono, giungendo ad essere, dal 2008 al 2010, la Sezione A.I.A. col maggior numero di Arbitri Effettivi (3) a disposizione della CAN A/B (Rocchi,Pierpaoli e Baracani), oltre a Cristina Cini, la prima (e per molti anni unica) rappresentante femminile nel massimo Organo Tecnico Nazionale, e Luciano Luci, Osservatore Arbitrale e Commissario UEFA.

E’ stato Sindaco Revisore dal 1951 al 1957, Segretario dal 1957 al 1963, Presidente di Sezione dal 1965 al 1982, Componente Ufficio Indagini federale dal 1957 al 1959, Presidente Commissione Disciplinare Serie D dal 1960 al 1962 e Serie C dal 1962 al 65; Giudice Sportivo Serie C dal 1965 al 1973. Presidente Commissione Nazionale Tesseramenti dal 1973 al 1986. Dirigente Benemerito FIGC nel 1987. Stella d’argento CONI al merito sportivo.

Era uno dei più qualificati conoscitori del Regolamento e delle Carte Federali. Maestro di eloquenza, di saggezza e di sottile umorismo, lo si ascoltava sempre con piacere e profonda attenzione. Il periodo della sua Presidenza sezionale, ben 17 anni, ha coinciso con il maggior fulgore della Sezione fiorentina, ed anche dopo il 1982 ha costituito un faro al quale tutti gli arbitri fiorentini guardavano con ammirazione.

Deceduto il 13 Agosto 1993; dal 1994 la Sezione Arbitri di Firenze, per volontà dell’allora Presidente Luciano Luci, che si fece interprete del desiderio unanime, porta il suo nome.

Sono stati Presidenti di Sezione:

  • Gastone Maranci
  • Gino Agostini
  • Achille Pizziolo
  • Antonio Berretti
  • Umberto Tassinari
  • Mario Candela
  • Renzo Cimino
  • Renzo Curradi
  • Giulio Cuccaro
  • Franco Saltalamacchia
  • Roberto Prati
  • Giacinto Zoli
  • Bruno Casagli
  • Roberto Bianchi
    (Commissario Straordinario dal 19/09/1987 al 24/08/1988)
  • Luciano Luci
  • Giancarlo Iannone
  • Luciano Luci
  • Paolo Tepsich
  • Vittorio Bini
    (Commissario Straordinario dal 1/7/2012 al 10/1/2013)
  • Silvano Torrini
  • Fabrizio Matteini (in carica)
Hanno diretto in Serie A:
Arbitro Gare Dal - Al
Gianluca Rocchi 198 2004 - oggi
Achille Pizziolo 124 1934 - 1947
Gino Menicucci 111 1972 - 1984
Luciano Luci 101 1984 - 1994
Giulio Ciacci 67 1970 - 1978
Piero Angelini 66 1955 - 1964
Nicola Pierpaoli 51 2006 - 2011
Renzo Curradi 47 1936 - 1946
Vittorio Pera 45 1945 - 1950
Aldo Cartei 26 1949 - 1953
Alfredo Conticini 24 1935 - 1941
Giancarlo Lapi 17 1975 - 1979
Leonardo Baracani 10 2009 - 2012
Piero Barboni 8 1973 - 1977
Carlo Cantelli 7 1969 - 1974
Umberto Tassinari 7 1929 - 1931
Otello Piselli 3 1945 - 1947
Piero Bianchi 2 1969 - 1971
Renzo Catalucci 2 1945 - 1946
Alfiero Goracci 2 1945 - 1946
Andrea Materassi 1 1979 - 1980
Mario Bonamartini 1 1945 - 1946
Dati aggiornati al: 30/06/2016

 

Social