QUOTE ASSOCIATIVE

Il polo di allenamento ufficiale è lo Stadio di Atletica "ASSI Giglio Rosso" in Viale Michelangelo 64. Gli allenamenti sono tenuti dal referente atletico tutti i martedì e giovedì dalle 18:00 alle 19:30 circa.

Qualora il singolo associato non possa partecipare all'allenamento tenuto dal referente può usufruire dell'impianto solo nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 18:00 fino a chiusura impianto ore 22.30 circa.

Presso il polo di allenamento c’è la possibilità dell’utilizzo degli spogliatoi con docce calde.

 

Il Polo è raggiungibile in autobus con le seguenti linee ATAF:

  • Linea n. 12 provenendo da Piazzale Michelangiolo, fermata "ORTOPEDICO".
  • Linea n. 13 provenendo da Piazza Ferrucci, fermata "PIETRO TACCA"

Si ricorda a tutti gli associati che l'attuale contratto in essere prevede l'utilizzo dell'impianto solo nei giorni di martedì e giovedì dalle 18:00 fino a chiusura. Chiunque voglia usufruire dell'impianto in altri orari dovrà accordarsi personalmente (sottoscrivendo un abbonamento personale) con la società ASSI Giglio Rosso (gestore dell'impianto) affinché gli sia permesso l'utilizzo dello stesso in altri orari e con altre modalità.

Test Atletici

Lo Yo-Yo Intermittent Recovery Test (livello 1, Yo-Yo IR1) costituisce una valida opportunità per stimare la capacità di un arbitro di far fronte con successo all’impegno di gioco svolto ad alta intensità. Buone prestazioni in questo test sono indice di una buona efficienza fisica indispensabile per affrontare con successo la gara.

Il test consiste nell’effettuare il maggior numero di corse a navetta tra due linee poste ad una distanza di 20m. Questo ad un ritmo progressivo imposto da un dettato sonoro (beep acustici) diffuso da un fonoriproduttore (es. lettore CD).

Nel corso del test una voce registrata indicherà il livello di percorrenza. Dopo ciascuna frazione di 40m (20+20m) l’arbitro recupera per 10 secondi coprendo in questo tempo una distanza di 10m (5+5m) in maniera attiva (cammino-jogging). L’arbitro dovrà poi avere la premura di attendere il prossimo segnale di partenza da fermo. Lo scopo del test è quello di percorrere il maggior numero di frazioni di 40m (20+20m) possibile.

Il test consiste nell’effettuare il maggior numero di navette muovendosi alternando, ogni due di queste, corsa avanti e laterale tra due linee poste ad una distanza rispettivamente di 20m (per la corsa avanti) e 12.5m (per lo scivolamento laterale). Questo ad un ritmo progressivo imposto da un dettato sonoro (beep acustici) inciso su un CD e diffuso da un fonoriproduttore (es. lettore CD).

Dopo ciascuna frazione di 40m (20+20m corsa avanti a navetta) e di 25 metri (12.5+12.5m scivolamento laterale a navetta) l’Assistente Arbitro recupera per 5 secondi coprendo in questo tempo una distanza di 5m (2.5+2.5m) in maniera attiva (cammino-jogging). L’Assistente Arbitro dovrà poi avere la premura di attendere il prossimo segnale di partenza da fermo.

L’Assistente Arbitro dovrà arrivare con un piede sulla linea a fronte in tempo con il segnale sonoro (beep) scandito dal dettato sonoro. Nel caso che l’Assistente Arbitro non sia in grado di arrivare in tempo con il segnale sonoro per due volte anche non successive sulla linea di competenza, verrà escluso dalla prova. Ogni ritardo verrà segnalato quale ammonizione e due di queste determinano la fine della prova.

Lo scopo del test è quello di percorrere il maggior numero di frazioni di 40m (20+20m) e 25m (12.5+12.5m) possibile. Il termine della prova avviene per decisione dell’Assistente Arbitro (consapevolezza nel non essere in grado di continuare nel ritmo via via imposto dal dettato sonoro) e per somma di ammonizioni.